Come fare il caffè con la moka Bialetti bene e con la creama




Come fare il caffè con la moka? Con qualche piccola accortezza è possibile fare bene il caffè con la moka.

In questo articolo ti voglio spiegare come fare un buon caffè con la moka.

La moka, inventata dalla famiglia Bialetti quasi cent’anni fa, è diventata il simbolo del buon caffè italiano.

All’estero gli amanti del caffè hanno una moka italiana.

Se sei finito a leggere queste righe molto probabilmente anche tu ami questo modo tutto italiano.

In questo articolo vediamo dei piccoli consigli che ti aiuteranno a fare un buon caffè con la moka, in particolare:

come fare il caffè bene;

come fare il caffè con la moka con tanto di crema;

come fare il caffè ristretto e con la macchinetta;

come fare il caffè d’orzo con la moka.

 

Come fare il caffè con la moka Bialetti



Come fare il caffè con la moka? Ci sono dei passaggi chiave per fare un gustoso caffè con la macchinetta.

Quando mi riferisco alla moka parlo della Bialetti perché sono stati loro ad inventare la macchinetta da caffè italiana.

Io personalmente la utilizzo perché la trovo la migliore ed anche indistruttibile (la mia macchinetta da caffè da due ce l’ho da tantissimi anni ormai).

Tuttavia le istruzioni che seguono valgono per qualsiasi altra marca.

Arriviamo al punto, ecco i passaggi per fare il caffè con la moka:

  1. smontare tutta la macchinetta e lavarla sotto l’acqua corrente (mai con il sapone);
  2. una volta che la macchinetta è smontata, prendi il serbatoio dell’acqua (la base per intenderci) e riempirlo di acqua fresca fino alla valvola, ne più e ne meno;
  3. a questo punto inserire il porta caffè (quello a forma di imbuto) dentro il contenitore dell’acqua ed aggiungi la polvere da caffè fino a riempirlo sull’orlo, andando a formare una piccola montagnetta che supera di poco il bordo. E’ molto importante fare in modo che la polvere riempia il contenitore del caffè della tua moka in modo naturale, non andare a pressare con il cucchiaio;
  4. prendi ora la parte superiore della macchinetta ed avvitala bene alla sua base; non stringere troppo ma nemmeno troppo poco altrimenti l’acqua potrebbe uscire dall’incastro durante l’ebollizione;
  5. metti la moka a fuoco lento e con il coperchi chiuso che permette agli aromi di non evaporare mentre il caffè esce;
  6. appena il caffè comincia ad uscire aspetta che il recipiente si sia riempito completamente più qualche secondo extra che permetteranno alle ultime gocce di arrivare in superficie;
  7. a questo punto puoi spegnere il fuoco;
  8. apri il coperchio e con un cucchiaino gira il caffè che si trova ancora all’interno della moka per fare in modo che si mischi bene. Questo passaggio è importante dato che la parte che si trova sul fondo è molto più intensa rispetto a quella in superficie che è più acquosa;
  9. versa il caffè che è pronto per essere consumato.

Il caffè con la moka italiana è una tradizione tutta italiana.

Oggi come oggi è possibile trovare macchine elettriche che grazie alle cialde fanno un ottimo caffè in pochi secondi.

Tuttavia la tecnologia non riesce a superare la moka italiana, usata principalmente in Italia ma acquistata in tutto il mondo.

 

Come fare il caffè bene



Come fare il caffè bene con la moka? I passaggi che abbiamo visto sopra ti permettono di fare un buon caffè con la macchinetta.

Segui tutti i punti e vedrai che il tuo caffè sarà già buono così.

A quando detto sopra puoi aggiungere qualche piccolo particolare che renderà il tuo caffè originale e unico.

Pulizia: il contenitore in cui viene messa la polvere del caffè tende a trattenere la polvere del caffè già utilizzato.

Cerca di rimuoverla il più possibile dato che la polvere del caffè già usata tende a dare un sapore di bruciato alla tua bevanda.

La moka deve sapere di caffé: una cosa molto importante da fare è quella di lasciare la moka sempre impregnata di caffè.

Una volta usata non lavarla ma lasciala così, con magari anche qualche goccia di caffè ancora dentro.

Questo permetterà alla tua macchinetta di fare sempre un caffè molto gustoso.

Questo aspetto è molto importante ed anche provato dal fatto che con una moka nuova il primo caffè non è mai buono.

Quando la moka è nuova: se hai appena comprato una moka, o hai una nuova macchinetta in previsione di un pranzo o una cena particolare, ricordati sempre che i primi caffè non sono mai buoni.

Quindi fai un primo caffè a vuoto con le istruzioni che abbiamo visto nel primo paragrafo.

Non bere il caffè che esce: versalo su un bicchiere e poi prepara di nuovo la moka ma questa volta non usare l’acqua ma il primo caffè che hai fatto.

Puoi anche non usare la polvere del caffè dato che hai sostituito l’acqua con del caffè.

Ripeti l’operazione per tre volte: ora la tua macchinetta è pronta a fare un buon caffè.

Tazzine: sono un’altro aspetto importante.

Il sapore del caffè cambia in base alle tazzine in cui viene servito.

Ceramica o vetro? Trova la tua preferita.

Polvere del caffè: scegli quella che più ti piace, ce ne sono davvero di tanti tipi e credimi che non sempre quella più costosa è la più buona.

Provane di diverse per capire la polvere da caffè che più ami.

Passiamo ora ad un aspetto che renderà il tuo caffè con la moka uguale a quello del bar, scopriamolo nel paragrafo che segue.

 

Come fare il caffè con la crema



Come fare il caffè con la crema? Con la moka è possibile fare un buon caffè con la crema.

Si tratta di un metodo molto semplice, un gioco con lo zucchero che ti permetterà di tirare fuori una dolce e deliziosa cremina.

La prima cosa da fare è quella di preparate una moka e metterla sul fuoco, come abbiamo visto nel primo paragrafo.

Ora in un bicchiere metti 5 cucchiaini da tè di zucchero semolato.

Come senti che il caffè comincia ad uscire dalla moka togli le prime gocce, che sono le più intense, e versale dentro il bicchiere con lo zucchero.

Devono essere davvero poche gocce altrimenti non ti riesce.

Rimetti la moka sul fuoco e lascia che il caffé finisca di uscire.

Nel frattempo gira energicamente lo zucchero con le gocce di caffè: noterai che lo zucchero si scioglie formando una piccola cremina.

Una volta che la moka è pronta, versa il caffè nelle tazzine e successivamente aggiungi uno o due cucchiaini della crema che hai fatto.

Ora gira e vedrai che il tuo caffè con la crema è pronto.

Le proporzioni che puoi seguire sono queste: ogni caffè circa due cucchiaini da tè di zucchero.

Questo è uno dei modi migliori per fare un buon caffè a casa con a moka.

 

Come fare il caffè con la moka ristretto



Come fare il caffè ristretto con la moka? Gli amanti del caffè ristretto non mancano mai.

Con la moka è possibile fare un buon caffè ristretto.

A differenza del caffè normale, c’è solo bisogno di diminuire le quantità.

Solitamente chi beve il caffè ristretto ne vuole giusto un dito nella tazzina.

Gli amanti del caffè ristretto amano il caffè concentrato.

Quello che puoi fare è seguire i passaggi che abbiamo visto nel primo paragrafo per preparare la moka assieme a questi tre aspetti che vediamo subito:

  • mettere un dito d’acqua in meno, quindi circa un centimetro sotto la valvola per fare in modo che il caffè sia più concentrato;
  • pressare un po’ la polvere nel suo recipiente (non pressare troppo la polvere perché rischi che il caffè non esca affatto);
  • mettere la moka a fuoco basso per permettere all’acqua di uscire lentamente ed avere il tempo per impregnarsi bene nella polvere del caffè.

 

Come fare il caffè d’orzo con la moka?

E’ possibile utilizzare la moka per avere altre bevande che non siano fatte di caffè.

Una molto comune è il caffè d’orzo.

L’orzo è una buona alterativa per chi non può bere il caffè ma anche una bevanda dalle proprietà benevole per il nostro organismo.

Sono tante oggi le persone che lo scelgono al posto del caffè o assieme a quest’ultimo.

Se ci fai caso sempre più bar hanno un’apposta macchina per fare il caffè d’orzo.

Per preparare un buon caffè d’orzo con la moka puoi tranquillamente utilizzare i passaggi che abbiamo visto al primo paragrafo.

Ovviamente devi sostituire la polvere del caffè con quella dell’orzo.

L’unica cosa che cambia è che ci vorrà meno polvere d’orzo rispetto a quella del caffè.

Lasciala poco sotto al bordo dell’apposito contenitore a forma di imbuto della moka.

Prima di procedere assicurati di acquistare la polvere giusta d’orzo, macinata per essere utilizzata per la moka.

Se hai un macina caffè puoi anche acquistare i semi d’orzo e divertirti a macinarli da solo.

Ora sei pronto a preparare un buon caffè o un buon caffè d’orzo con la tua moka.

Lascia un commento

Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: