Come fare il caffè a casa o al bar in 7 modi diversi. Guida 2018





Come fare il caffè? Ci sono delle chiare istruzioni da seguire quando si vuole fare un buon caffè, sia a casa che al bar.

In questo articolo ti spiego quali sono.

Sia se sei un appassionato di caffè, sia se sei un barista alle prime armi o un pratico bartender, devi sapere che ci sono tanti modi diversi per poter fare un buon caffè.

Ogni modo ha dei piccoli dettagli che ti permettono di avere un ottimo risultato finale.

In questo contenuto voglio mostrarti quali sono.

Nelle righe che seguono vediamo come viene fatto il caffè a casa, al bar e in altri paesi del mondo, in particolare:

come funziona la moka;

come fare il caffè espresso e espresso lungo;

come fare il caffè senza macchinetta;

come fare il caffè con la schiuma;

come fare il caffè turco;

come fare il caffè americano;

come fare il caffè con il French press;

come fare il caffè con il AeroPress;

come fare un buon caffè al bar.

Guida 2018 al caffè perfetto.

Partiamo con un classico italiano: la moka.

 

Come fare il caffè con la moka e la macchinetta




Come fare il caffè con la moka? Ci sono delle istruzioni molto semplici per fare un buon caffè con la moka.

Saper far un buon caffè è una vera e propria arte.

Questi sono i passaggi da seguire per fare un caffè moka perfetto:

  1. aprire e pulire la moka con l’acqua (senza sapone);
  2. riempire il recipiente dell’acqua fino alla valvola (utilizzare acqua corrente e non calda);
  3. riempire il recipiente completamente formando una piccola montagnetta oltre l’orlo (mai pressare con il cucchiaio ma sbattere due volte la sua base per far comprimere meglio la polvere del caffè);
  4. inserire il recipiente del caffè dentro quello dell’acqua e avvitare le due estremità;
  5. mettere la caffettiera a fuoco lento e con il coperchio chiuso su un fornello che non sia più grande della sua base;
  6. come il caffè comincia ad uscire aspettare che il recipiente si riempia e qualche secondo extra per assicurarsi che tutta l’acqua sia uscita;
  7. togliere la moka dalla fiamma;
  8. aprire il coperchio e con un cucchiaino girare il caffè all’interno, per mischiarlo bene;
  9. servirlo.

Come funziona la moka: questi 9 passaggi ti permettono di fare un buon caffè italiano.

Il tempo di preparazione di un caffè varia dalle dimensioni dalla moka utilizzata e da quelle del fornello.

In media si impiegano dai 5 ai 10 minuti per fare il caffè con la moka.

Il risultato spesso cambia anche in base al tipo di macchinetta da caffè che si utilizza e alla miscela.

Una delle moke di miglior qualità, un made in Italy conosciuta e venduta in tutto il mondo, è quella della Bialetti.

Alfonso Bialetti inventò la moka nel 1933.

Successivamente il figlio, Renato Bialetti, ne cominciò la produzione a livello industriale.

Oggi la Moka della Bialetti è una caffettiera che rende il caffè italiano buono in tutto il mondo.

La casa italiana dispone di diversi modelli, adatti a tutte le esigenze.

La moka della Bialetti è fatta in Italia con materiali pregiati che non solo ti daranno la possibilità di gustare ogni mattina un buon caffè, ma anche di avere una macchinetta da caffè che dura tutta una vita grazie alla sua resistenza.

Provare per credere.

 

Come fare il caffè senza moka




Coma fare il caffè senza caffettiera? Il caffè espresso può essere fatto facilmente anche senza moka.

In questo caso c’è bisogno di tre strumenti:

  1. pentolino per far bollire l’acqua;
  2. caffè macinato;
  3. setaccio.

Come fare il caffè senza caffettiera, procedura:

  1. mettere dell’acqua nel pentolino;
  2. metterla su fuoco (anche vivace) e portarla ad ebollizione;
  3. togliere il pentolino dal fuoco ed aggiungere due cucchiaini da caffè per ogni tazzina che si vuole ottenere (quindi per due tazzine mettere 4 cucchiaini);
  4. lasciare la polvere in infusione per circa 5 minuti;
  5. versare ora il caffè nelle tazzine passandolo rigorosamente tramite il setaccio che tratterrà la polvere.

Esistono diversi strumenti per fare questo genere di lavoro in casa, dal classico setaccio da tè

fino all’apposito setaccio da caffè

Come fare il caffè con le cialde? Il caffè senza moka oggi assume la sua variante di caffè con le cialde.

Se non ami la moka le moderne macchine da caffè elettriche che vanno a cialde possono regalarti il piacere di un caffè molto simile a quello del bar, ma più economico e che si prepara in pochi istanti.

Anche da questo punto di vista conviene sempre mantenersi sul made in Italy: l’Italia rimane il paese in vetta quando si parla di un buon caffè.

La Nespresso, prodotta dal gruppo svizzero Nestlé, è un’altra delle macchine da caffè fortemente venduta in tutto il mondo che negli ultimi anni ha riscontrato un grande successo.

Se sei un amante del caffè in capsule, prima di scegliere la tua macchina da caffè guarda il prezzo delle singole capsule e se queste sono facilmente reperibili.

In molti negozi in cui queste macchine sono vendute c’è spesso la possibilità di provarle: quale miglior modo per capire se il gusto ti soddisfa?

Tuttavia, prima dell’acquisto, non dimenticare di comparare il prezzo che trovi al negozio con quello online.

 

Come fare il caffè con la schiuma




Come fare il caffè con la schiuma? Il caffè con la schiuma può essere fatto a casa con una semplice e veloce ricetta composta da:

  • zucchero semolato;
  • caffè.

Se non la conosci, preparati a gustarti un buonissimo espresso e a sorprendere tutti a casa con un espresso dalla schiuma di caffè densa e corposa.

Il procedimento è molto semplice.

Come prima cosa devi fare la moka da caffè.

Una volta messa sul fuoco versa in una tazza 5 cucchiaini di zucchero abbondanti, necessari per una moca da tre caffè.

Appena il caffè comincia ad uscire prendere le sue prime gocce, che sono le più corpose, e versarle nella tazza in cui si è messo lo zucchero.

Devono essere davvero poche gocce altrimenti la crema non viene.

Ricorda che fai sempre in tempo ad aggiungere altro caffè, quindi utilizza giusto poche gocce all’inizio.

A questo punto lasciare la moka sul fuoco per permetterle di finire il suo lavoro.

Torna al contenitore che ha all’interno lo zucchero con le gocce di caffè e comincia a girare in modo energico il contenuto.

Devi mischiare bene affinché lo zucchero di sciolga fino a creare una crema dal colore dorato.

Una volta che il caffè è pronto versarlo nelle tazzine e aggiungi la crema che hai appena fatto in base allo zucchero che sei abituato a mettere nel caffè.

Gira bene.

Il tuo espresso con la schiuma da bar è pronto.

 

Come fare il caffè turco




Come preparare il caffè turno? Il caffè turno, detto anche caffè orientale, si prepara su un apposito pentolino in rame.

Quest’ultimo prende nome di cezve.

Per la sua preparazione c’è anche bisogno di una miscela di caffè macinata molto fine.

Ecco tutti i passaggi per preparare il caffè turco:

  1. versare l’acqua nel cezve (solitamente ogni tazza di caffè turco ha circa 50 millilitri d’acqua);
  2. aggiungere la quantità di zucchero che si desidera (quindi è anche possibile non aggiungere quest’ultimo);
  3. portare l’acqua ad ebollizione;
  4. togliere a questo punto il cezve dal fuoco e aggiungere due cucchiai di caffè a persona;
  5. a questo punto l’acqua con il caffè dev’essere fatta bollire altre due volte, quindi rimettere il cevze sul fuoco e appena l’acqua bolle toglierlo;
  6. ripetere l’operazione;
  7. dopo che il composto ha bollito per due volte lo puoi togliere dal fuoco ed eliminare la schiuma che si è formata in superficie con un cucchiaio (questo passaggio è a piacere dato che ad alcuni la schiuma che si forma piace);
  8. girare il composto per bene;
  9. aggiungere un cucchiaio di acqua fredda per velocizzare il raffreddamento;
  10. versare e servire.

Solitamente il caffè turco si beve solo quando la polvere del caffè si è depositata per bene sul fondo, tempo necessario anche a farlo raffreddare.

Come abbiamo visto fino a qui, ogni cultura ama prendere il caffè in modo diverso.

Scopriamo nel paragrafo che segue come fare il caffè americano a casa.

 

Come fare il caffè americano a casa

Come fare il caffè americano a casa? Il caffè americano non è altro che un doppio espresso allungato con acqua bollente.

Tuttavia ci sono dei modi per fare un buon caffè americano che ti voglio illustrare in questo paragrafo.

1 – Come fare il caffè americano a casa: il primo metodo è quello di fare un caffè doppio.

Puoi usare sia la moka che la macchina con le cialde.

Una volta che il caffè è pronto non devi fare altro che versarlo in una tazza capiente e allungarlo con acqua bollente.

2 – Come fare il caffè americano con AeroPress: si tratta di un’invenzione abbastanza recente.

L’AeroPress è uno strumento che consente di fare velocemente un buon caffè americano.

Si tratta di uno strumento che si compone di tre diversi pezzi:

  • filtro;
  • base;
  • press.

Come fare il caffé con l’AeroPress:

  1. Inserire il filtro sulla base di questo strumento;
  2. aggiungere acqua calda e caffè (macinato più grosso rispetto a quello per la moka);
  3. inserire il press e fare pressione per far uscire il caffè americano mediante il filtro che andrà direttamente sulla tazza o su un contenitore che poggerai sotto.

 

 

3 – Come fare il caffè americano con il French press:

Si tratta di un altro modo per fare un caffè di tipo americano o molto lungo.

Il French press è composto da:

  • recipiente;
  • stantuffo:

Procedura:

  1. inserire nel recipiente del press 200 ml di acqua molto calda (ma non bollente) con circa 8 grammi di caffè macinato a grandezza media (se utilizzi una macinatura troppo fina il filtro tenderà ad ostruirsi durante il processo);
  2. mescolare tutto molto bene;
  3. inserire lo stantuffo e spingere con decisione, ma lentamente verso il basso, più di una volta, lasciando tutto coperto per circa 3 minuti;
  4. a questo punto è possibile servire il caffè.

 

 

Come fare il caffè al bar: espresso e espresso lungo

Come fare il caffè del bar? Ci sono dei passaggi fondamentali per fare un buon caffè al bar o comunque con una macchia da caffè professionale.

Procedura:

  1. prendere il braccino (che realmente si chiama purge), sganciare il porta filtro, sciacquarlo sotto acqua corrente per togliere i residui del caffè precedente;
  2. far scendere un po’ d’acqua calda dalla macchina del caffè per rimuovere i residui del caffè usato in precedenza dalla macchina;
  3. macinare il caffè al momento (per non perdere i suoi aromi nell’aria che finiranno tutti nell’ottimo caffè che stai preparando);
  4. mettere il caffè sull’apposito contenitore fino a formare una montagnetta che esca di poco sopra la superficie dello stesso recipiente;
  5. pressare ora la polvere del caffè con un apposito pressino;
  6. elimina la polvere che si deposita sui lati del filtro per evitare che questa si bruci durante la fuoriuscita del caffè;
  7. avviare la macchina e cronometrare l’estrazione per un tempo che va da minimo 20 secondi ad un massimo di 30 (trova il tuo tempo rimanendo in quest’ultimo lasso).

In questo modo hai fatto un perfetto espresso da bar.

Caffè espresso lungo: il caffè lungo al bar dev’essere fatto con l’aggiunta di acqua calda e non prolungando l’estrazione (quest’ultima potrebbe rendere il sapore del caffè bruciato se prolungata oltre i 30 secondi).

 

Come fare il caffè con la moka napoletana

Come fare il caffè con la moka napoletana? La moka napoletana funziona diversamente rispetto alla classica macchinetta da caffè.

Conosciuta anche come napoletana cuccumella in dialetto napoletano, fare un buon caffè con la moka napoletana non è difficile, l’importante è seguire tutti i passaggi necessari.

La napoletana è composta da cinque diversi elementi:

  1. la caldaia dell’acqua;
  2. il contenitore del caffè;
  3. il filtro;
  4. il serbatoio del caffè;
  5. il coperchio.

Come fare il caffè con la moka napoletana:

  1. smontare la caffettiera e pulirla con acqua corrente (senza sapone);
  2. riempire la caldaia dell’acqua lasciando il livello al di sotto del foro (da cui esce il vapore) di circa 3/5 millimetri;
  3. mettere il caffè nel suo apposito contenitore lasciandolo a filo (il caffè per la napoletana viene macinato di poco più grande rispetto a quello della normale moka);
  4. avvitare il filtro sopra il contenitore del caffè;
  5. incastrare ora quest’ultima parte con il serbatoio dell’acqua;
  6. chiudere bene la napoletana facendo in modo che i due manici corrispondano;
  7. mettere la caffettiera a fuco lento su un fornello non più grande della sua base;
  8. il vapore comincerà ad uscire dal beccuccio appena l’acqua arriva ad ebollizione;
  9. a questo punto capovolgere la macchinetta (che assume il suo corretto verso) per permettere all’acqua di scendere passando per il filtro del caffè;
  10. versare il caffè una volta che tutto l’apposito recipiente si è riempito.

Questi sono i 10 passaggi indispensabili per fare un buon caffè con la moka napoletana, uno strumento non molto diffuso ma che ha fatto la storia del caffè italiano.

Se sei un amante di caffè lo devi provare.

Lascia un commento

Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: