Come affilare i coltelli da cucina nel 2018 con la pietra e senza





I coltelli da cuoco, così come tutti gli altri prodotti da taglio che vengono utilizzati in cucina (coltello da pane, forbici) necessitano della giusta manutenzione per rimanere affilati e durare nel tempo.

Ecco una guida pratica che illustra gli strumenti e i modi per affilare i coltelli di casa e quelli professionali.

 

Come affilare i coltelli da cucina nel 2018




Come affilare i coltelli da cucina nel 2018? Gli strumenti che oggi si prestano a svolgere questo compito sono davvero molti, da quelli classici, come le pietre, fino a quelli più moderni come l’affilacoltelli elettrico.

Ogni chef e appassionato di cucina ha il suo metodo e la sua “religione” a riguardo.

Ogni cuoco ha una teoria su come dev’essere affilato il proprio coltello.

C’è chi affila solo con la pietra, chi si affida solo agli specialisti del mestiere, chi fa tutto da sé, chi rimane soddisfatto dagli strumenti moderni e chi da quelli di una volta.

Per scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze è bene conoscerle e valutarle tutte per poi decidere.

Cominciamo dalla prima.

 

Come affilare i coltelli con l’acciaino




Si tratta di uno strumento che tutti gli chef hanno e che spesso e volentieri non manca nelle cucine di chi è appassionato.

L’acciaino è composto da un manico (solitamente in plastica dura ma si trova anche in legno e altri materiali) e da un’asta circolare o rettangolare composta da un metallo molto duro e ruvido.

È proprio su quest’ultima parte che il filo del coltello va passato tenendo la lama inclinata a 10° e facendo in modo di passare l’intera superficie su questo utensile.

Un errore comune nell’utilizzo di questo strumento è quello di passare la lama velocemente sull’asta metallica, errore comune e dovuto al fatto che la maggior parte degli chef professionisti lo fanno in questo modo, ma si tratta di persone del mestiere, che hanno una certa dimestichezza nell’affilare i coltelli.

In pratica, se la lama viene passata sull’acciaino senza rispettare la giusta inclinazione (appunto dieci gradi) ad ogni passata si rischia di non affilare il coltello se non di rovinare il suo filo.

Il consiglio migliore a tal proposito è quello di farlo lentamente le prime volte, con la dovuta pressione, per evitare di fare errori.

Una volta che si è presa la mano, poi, è possibile essere anche più rapidi nel suo utilizzo.

Il modo in cui si usa l’acciaino è il primo passo per avere la massima efficienza da questo strumento, il secondo è la qualità.

È importante avere un buon acciaino, un prodotto di scarsa qualità potrebbe essere del tutto inutile se non rovinare totalmente la lama di un coltello.

L’acciaino diamantato è uno dei migliori che si trova in circolazione, uno strumento composto da piccole particelle di diamante nella sua parte esterna che permettono di tenere la lama del proprio coltello sempre affilata.

L’acciaino diamanto è uno strumento che solitamente viene usato ogni giorno dai professionisti del mestiere prima dell’inizio di un turno di lavoro o di un determinato taglio.

Questo strumento è ottimo anche da avere a casa, non costa molto e dura anche tutta una vita se usato nel giusto modo dato che la sua asta è estremamente resistente.

Un prodotto professionale con un ottimo rapporto qualità prezzo è l’acciaino diamantato della Victorinox.

Sul canale YouTube del famoso chef inglese Jamie Oliver è presente un tutorial che mostra come utilizzare questo strumento (ed anche se il video è in inglese si capiscono perfettamente i movimenti che devono essere seguiti).

 

Come affilare i coltelli seghettati




I coltelli seghettati, così come tutte le lame, hanno anch’essi bisogno di essere affilati regolarmente.

Tuttavia questi prodotti osservano diverse regole dato il design della loro lama.

Per affilare un coltello seghettato da cucina (normalmente il coltello da pane o da tavola per la carne) c’è bisogno di un affilatore per lame seghettate.

L’affilatore per lama seghettata è un asta in acciaio duro dalla forma ovale.

Si tratta di uno strumento che dev’essere passato su ogni rientranza della lama seghettata, nella parte in cui questa è affilata, per poi essere ripulita con della carta vetrata.

È importante eseguire la procedura correttamente altrimenti si rischia di rovinare la lama.

Per essere sicuri di farne un corretto utilizzo è bene farsi spiegare da un professionista del mestiere (anche nel negozio in cui si acquista lo strumento stesso) i giusti passaggi.

La maggior parte degli chef solitamente affida l’affilatura delle lame seghettate ai negozi specializzati, pratica che va per la maggiore anche nell’uso domestico (dal classico arrotino ai negozi specializzati).

 

Come affilare i coltelli a casa




Affilare i coltelli a casa è un ottimo modo per mantenere sempre taglienti i prodotti che si hanno in casa ed anche per risparmiare soldi.

Infatti una volta che si è in possesso di un buon kit e si impara ad adoperarlo non ci sarà più bisogno di rivolgersi a rivenditori esterni per la manutenzione dei propri coltelli e allo stesso tempo si permetterà di far vivere più a lungo questi strumenti.

Già, perché non bisogna sottovalutare il fatto che se una lama perde completamente il filo poi difficilmente torna a tagliare come una volta.

Come abbiamo visto nel primo paragrafo, l’acciaino può essere un ottimo strumento da utilizzare a casa per affilare i propri coltelli e potrebbe essere tranquillamente usato ogni giorno prima di mettersi ai fornelli.

L’affilacoltelli elettrico è un altro strumento che oggi viene molto utilizzato nelle case ed anche nelle cucine professionali. Non tutti gli chef vanno d’accordo con questo strumento ma non si può negare che faccia il suo dovere.

I vantaggi di un affilacoltelli elettrico sono sostanzialmente due:

  • è facile da usare (fa quasi tutto da solo);
  • non costa molto.

Affilacoltelli manuale: è un altro strumento molto utilizzato per affilare coltelli professionali e non, si tratta di un utensile da cucina che si trova sia nelle cucine professionali che nelle case e che permette di tenere il filo della lama con semplici passaggi (basta solo passare il proprio coltello al suo interno il numero di volte necessario).

Comodo, economico ed efficace, questo strumento costa davvero poco e permette di tenere affilati tutti i prodotti da taglio che ci sono in casa.

Kit affilatura coltelli: in circolazione sono davvero tanti.

Fino ad ora abbiamo visto l’acciaino, come affilare le lame seghettate, l’affila coltelli elettrico e quello manuale.

Tutti questi strumenti possono essere tranquillamente usati in casa o nelle cucine professionali, l’importante è imparare bene il loro corretto utilizzo per evitare di rovinare i propri coltelli (le prime volte è consigliato sperimentare su lame vecchie o che non si usano più).

Un altro strumento che può essere usato a casa per affilare i coltelli è la pietra, come descritto nel prossimo paragrafo.

 

Come affilare i coltelli con la pietra e senza

Fino a questo punto abbiamo evidenziato come affilare i coltelli senza pietra.

In questo paragrafo invece si parla del modo migliore per rendere tagliente una lama, la pietra.

Affilare il coltello con la pietra è senza alcun dubbio un modo eccellente per prendersi cura dei prodotti da taglio, per renderli sempre taglienti e per farli durare nel tempo.

Si tratta di un antica pratica che tutt’oggi non è stata sostituita da nessuno strumento moderno.

Se vi rivolgete ad un vero specialista del settore vi dirà che affila i coltelli con le pietre.

Si tratta di una procedura che può essere fatta sia in casa che nelle cucine professionali, l’importante è imparare bene ad utilizzare le pietre altrimenti, in caso di un utilizzo non corretto, rischiate di buttare via il vostro coltello.

Per affilare un coltello con la pietra è indispensabile passare la lama ad una inclinazione di 10° sopra di esso e ripetere l’operazione per un numero di volte uguale su tutta la sua superficie.

La scelta delle pietre: è importante scegliere le pietre adatte per affilare i propri coltelli.

Ogni pietra ha una sua grana e solitamente i prodotti presenti nel mercato hanno una grana grezza alla base e una più fine all’altezza, per permettere di affilare e rifinire la lama.

Potete scegliere le vostre pietre in base a queste linee guida:

  • 400 per affilare un coltello fortemente danneggiato;
  • 1000/2000 per affilare un coltello in normale stato;
  • 5000+ per rifinire.

Solitamente chef e appassionati della cucina utilizzato due diverse pietre, una da 1000/2000 e un altra da 5000+. Queste ultime due sono più che sufficienti per la manutenzione delle proprie lame.

In un primo momento l’uso delle pietre non è semplice ma con un po’ d’esercizio è possibile diventare abili.

Si tratta del modo migliore per affilare una lama.

Pietre per affilare coltelli, quali scegliere? Il mercato è pieno di prodotti.

Spesso e volentieri le case produttrici di coltelli consigliano l’utilizzo delle loro pietre e questa è un ottima via da seguire dato che i produttori sanno cosa è meglio per le loro lame.

Evitate di comprare pietre troppo economiche.

Un buon prodotto non solo vi assicura di rendere il vostro coltello sempre prestante ma vi dura per decenni.

Le pietre King sono tra le migliore in circolazione: si tratta di prodotti giapponesi, solitamente utilizzate dagli chef professionisti.

 

Affilare coltello senza pietra resta sicuramente una pratica usata ma non quella consigliata da chi è del mestiere.

 

Come affilare i coltelli con la mola

Affilare coltelli mola: i coltelli da cucina possono essere affilati anche con la mola, un utensile composto di materiale abrasivo che permette di lavorare i metalli e, nel caso dei coltelli, affilare le loro lame.

In questo caso si parla di un utensile che è utilizzato dai professionisti del mestiere, ovvero da coloro che per lavoro affilano i coltelli.

Avere questo strumento in cucina non è tra le opzioni consigliate, tuttavia con le dovute accortezze è possibile imparare anche ad affilare coltelli con la mola.

Qual è il miglior modo per affilare un coltello?

Se vi state chiedendo qual è il miglior modo per affilare un coltello la risposta è quella di rivolgersi a chi fa questo di professione.

Sono tanti gli chef che seguono la linea di pensiero che “ognuno ha il suo mestiere”, ovvero c’è chi cucina e chi affila i coltelli.

Tuttavia se volete entrare a far parte di coloro che si affilano i coltelli da soli (pratica che porta molte soddisfazioni e che diventa una vera e propria passione) non dovete far altro che scegliere tra uno dei metodi che abbiamo descritto sopra e cominciare a far pratica.

Lascia un commento

Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: