Coltello da cucina professionale: come e quale scegliere




Coltello da cucina professionale: come scegliere un buon coltello da cucina? Ecco una guida completa sull’argomento, che ti permetterà di scegliere il coltello da cucina più adatto alle tue esigenze.

Oggi ti voglio raccontare 5 aspetti che ho maturato con il mio lavoro da chef nello scegliere un coltello da cucina professionale.

Ci sono diversi nomi che da decenni (alcuni da secoli) producono degli strumenti da taglio davvero ottimi.

Prima di cominciare a parlare di quali sono i coltelli da cucina presenti nel mercato bisogna evidenziare un fattore molto importante che è quello legato alle tue esigenze e alle tue preferenze.

Facci caso, ogni azienda che produce coltelli oltre ad avere diversi modelli (coltello da cuoco, coltello da cucina, per sfilettare ecc) ha anche diverse serie, diverse linee di prodotti.

Wusthof Classic e Wusthof Classic Ikon, Zwilling Professional “s” e Zwilling Pro e così via.

Questo avviene per diverse ragioni, tra le quali, una delle più rilevanti, è quella legata al fatto che ogni chef ha le sue preferenze.

 

La scelta di un coltello è estremamente soggettiva.

C’è chi preferisce l’impugnatura dritta, chi quella leggermente curva.

C’è chi utilizza prevalentemente coltelli di una certa misura piuttosto che altri.

C’è che si trova meglio ad effettuare un taglio con il movimento che si ottiene dai Santoku e chi con la classica forma del coltello da cuoco, ma anche qui c’è chi usa lame da 17 cm e chi da 20 cm.

La scelta è ampia, i coltelli presenti nel mercato permettono di adattarsi ad ogni tipo di richiesta.

Ecco alcuni aspetti che ti consiglio di tenere presente prima di acquistare il tuo coltello da cucina professionale.

 

Come scegliere un coltello da cucina professionale



1- Sentire il coltello in mano: è la prima cosa importante.

Prima di scegliere il tuo coltello prendilo in mano per sentire che sensazione ti da, cosa ti trasmette.

Ti faccio un esempio personale: i coltelli da cucina giapponesi della Global sono degli ottimi strumenti da taglio.

Tantissimi chef li usano ogni giorno.

Li ho provati personalmente e ti posso assicurare che sono bilanciati, leggeri, robusti e molto affilati.

Una delle peculiarità di questi coltelli è il loro manico, un punto di forza su tutta la serie ma io, onestamente, non mi ci sono mai trovato bene.

Sono eccellenti, precisi, robusti, ma non riesco a fare mia la loro impugnatura.

Per questo motivo non li ho ma inclusi nel mio set personale.

 

2 – Peso e bilanciamento: questi due fattori sono molto importanti nella scelta del coltello.

Se sei un professionista dovrai usarlo per diverse ore al giorno e non vorresti mai un coltello troppo pesante e che alla lunga ti stanchi.

Anche se sei alla ricerca di un buon coltello da usare per la cucina di casa il parametro non cambia, soprattutto perché hai una vasta scelta davanti a te.

 

3 – Dimensioni: spesso variano in base al tipo di cucina che si fa ma anche in base al tipo di prestazioni che si vogliono.

Un coltello da cuoco da 20cm potrebbe risultare ottimo per alcune persone, ingombrante magari per altre che preferiscono avere tra le mani una lama da 17cm.

Secondo me quest’ultima misura è perfetta per il coltello da cuoco.

 

4 – Provare un taglio: ovvero la prova del nove dello chef, vedere effettivamente come il coltello esegue un taglio, di che livello parliamo.

 

5 – Design: anche l’occhio vuole la sua parte.

Sicuramente si sceglie un coltello per il suo aspetto pratico ma anche per quello estetico.

Quindi opta per un coltello professionale che ti piaccia, che abbia un aspetto che ti fa venir voglia di usarlo ogni volta che lo vedi.

Le stesse case produttrici investono molto lavoro nel rendere i loro prodotti belli da vedere, questo conferma il mio ultimo punto nella scelta di un coltello.

Passiamo ora ad un’altra questione molto importante nel mercato di oggi dei prodotti da cucina.

 

Ha senso comprare coltelli da cucina professionali su internet?

La risposta è sì e la motivazione è prettamente di natura economica.

Comprare coltelli da cucina su internet conviene perché è molto conveniente, perché tanti prodotti costano fino al 50% in meno rispetto ad un normale negozio specializzato.

La maggior parte degli strumenti che ho, li ho acquistata tramite il web.

Se stai pensando a come provare il prodotto prima devi sapere che ci sono diverse opzioni.

Una è quella di andare in un negozio specializzato, provare uno o più coltelli e poi valutare se acquistare sul posto o fare un ordine online.

Quando lavoravo come chef ho avuto la possibilità di provare diversi strumenti, spesso dai colleghi o dalle stesse case che li promuovevano tra una cucina e l’altra.

Tuttavia anche io mi sono ritrovato ad andare in un negozio con in testa il costo del coltello visto su internet.

L’ho provato e ogni volta ho fatto la mia scelta, che nel 90% dei casi si è trattato di un acquisto online data la convenienza.

Sono davvero pochi gli acquisti che ho fatto sul posto, come quando mi sono comprato un coltello da cucina giapponese artigianale presso il Japanese Knife Company di Londra sito a Marylebone (gran bel negozio).

Inoltre acquistando tramite piattaforme importanti come Amazon hai sempre l’assistenza delle stesse case produttrici dato che acquisti direttamente dai loro negozi online (quindi per qualsiasi cosa puoi restituire il prodotto).

 

I migliori coltelli da cucina professionali

Sulla base dei cinque fattori a cui mi relaziono quando devo scegliere un coltello professionale ecco quelli che sono per me i migliori coltelli da cucina (sono tra quelli che preferisco ma nel mio set da lavoro mi avvalgo di diversi nomi).

 

Wusthof: è una delle case che produce prodotti da cucina che preferiscono, in particolar modo per i suoi coltelli da chef.

Ho un Set di tre coltelli professionali della Wusthof serie Classic che uso tutti i giorni anche se oggi non lavoro più in cucina.

Sono davvero molto affilati.

I coltelli della Wusthof sono prodotti tutti a Solingen in Germania.

Prestanti, bilanciati, estremamente resistenti, consistenti al tatto e decisamente affilati sono gli aggettivi che li descrivono meglio.

Valgono ogni centesimo speso e costano meno di tanti concorrenti (il più delle volte hanno qualcosa in più).

Sia se sei un professionista che un appassionato te li consiglio.

Se vuoi spendere qualche soldo in più prova la Serie Ikon.

 

Italiani: Sanelli



Se sei alla ricerca di un coltello da cucina professionale fatto in Italia, Sanelli è il nome che cerchi.

L’azienda italiana è sul mercato dei prodotti da taglio da oltre un secolo.

Venduta prevalentemente nella Penisola si è fatta strada anche oltre il territorio nazionale.

C’è davvero una grande offerta da parte di Sanelli, che lavora anche con attività che necessitano di prodotti da taglio oltre la cucina.

Per gli chef e gli amanti della cucina la linea Sanelli Ergoforge è molto buona.

Notevole durezza, ottimo potere tranciante, affilatura decisa resistente al tempo sono le principali qualità che troverai nel coltello da cuoco della serie Ergoforge della Sanelli, come nel resto di questa linea.

 

Giapponesi: Global e Shun

Quando si parla di coltelli da cucina professionali giapponesi si apre un mondo intero.

 

I coltelli da cucina della Global: è sul mercato da ormai tanti anni ed è una casa giapponese che ha saputo contraddistinguersi con una linea completamente diversa da quello che c’era stato fino ad allora nel mercato e che tutt’oggi continua ad essere innovativa.

Con i suoi prodotti, Global è entrata nelle cucine professionali di tutto il mondo e non posso che confermarti che questi coltelli sono davvero ottimi sotto tutti gli aspetti: resistenza, precisione, affilatura, tenuta del filo e prestazioni.

Le tre principali serie della casa sono:

  • Global Classic;
  • Global Sai;
  • Global Ni.

Classic, Sai e Ni si distinguono principalmente per la loro impugnatura e lavorazione.

La Global ha dei coltelli davvero potenti, come costo siamo un po’ più alti rispetto alle case viste fino ad ora ma se pensi che possa soddisfare le tue esigenze presto avrai tra le mani un coltello da cucina unico.

Global rimane uno di quei produttori che continua ad essere sul mercato con un prodotto che ha solo lei.

La casa dispone di diverse varianti, dai classici set completi a quelli singoli, come il coltello da cuoco con tanto di strumento per affilare la lama.

 

Kai Shun

Casa di coltelli giapponesi che riprende il design classico dei prodotti da taglio di questo territorio.

La Shun ha portato in tutto il mondo lo stile dei coltelli giapponesi e con essa la loro esclusiva affilatura che puoi trovare in tre diverse serie:

  • Shun pro sho (una fusione tra la classica scuola giapponese e i moderni coltelli professionali);
  • Shun Nagare (serie altamente professionale);
  • Seki Magoroku (classico coltello Giappone).

La Shun è una casa che produce coltelli di alto livello e di conseguenza si sale anche a livello di costi, ma quanto a qualità è unica.

 

Svizzeri: Victorinox



Victorinox è lo storico nome di coltelli da cucina professionali svizzeri.

L’azienda produce tanti prodotti (sicuramente ti ricordi del suo coltello tuttofare o magari ti è capitato di acquistare una loro valigia).

“Preciso come un orologio svizzero” si usa dire ma si potrebbe aggiungere anche “preciso come un coltello da cucina svizzero”.

Victorinox è un nome che trovi nelle cucine professionali di tutto il mondo.

Tutti gli chef entrano almeno una volta nella vita a contatto con questi strumenti.

Nel mio personale set da lavoro non mi faccio mancare il coltello da pane della Victorinox, uno strumento consigliato da tutti i professionisti del mestiere in quanto si tratta di un prodotto economico, affilato e robusto.

Davvero ottimo, anche se oggi lo uso a casa si tratta di un coltello davvero prestante, nonostante gli anni che sono passati da quando l’ho comprato.

La serie Grand Maitre della Victorinox ha degli ottimi coltelli da cucina, tra questi il Santoku è uno dei più maneggevoli che ho avuto tra le mani.

Il coltello da chef di questa linea potrebbe essere la scelta giusta per la tua cucina.

I coltelli da cucina svizzeri della Victorinox sono per tutti i livelli.

 

Coltelli da cucina Zwilling

Ultimo nome che ti voglio citare, ma non per questo meno importante, è quello di questa casa tedesca.

Anche Zwilling è presente in tante cucine professionali grazie ai suoi coltelli (e non solo dato che l’azienda produce anche molti altri utensili).

Un coltello professionale della Zwilling equivale a longevità, materiali di ottima qualità, buona affilatura che si mantiene e la professionalità di un nome conosciuto in tutto il mondo.

Ho provato la serie Professional “s” che ha dei coltelli professionali con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Li trovi ad un costo davvero accessibile, soprattutto se ti orienti verso i set.

Da non molto è uscita la serie di coltelli professionali Zwilling Diplome, creata in collaborazione con Le Cordon Blue.

Qui saliamo di prezzo e di livello ma questa nuova linea merita molto.

Non mi è capitato di provarli ma è davvero bella.

 

Prezzi? Quanto spendere? Dipende

Mi auguro che ti sia riuscito a fare un’idea su quello che sarà il tuo prossimo coltello da cucina.

Prima di chiudere ti voglio brevemente parlare dei prezzi.

Il budget da spendere per gli strumenti da cucina lo conosci tu.

Gli strumenti professionali costano qualcosa in più e fanno quasi sempre la differenza in cucina.

Se sei uno chef o un professionista del settore sai bene a cosa mi riferisco.

Se invece sei un appassionato di cucina e stai cercando un buon prodotto con cui lavorare a casa, ma sei indeciso su quanto spendere, voglio dirti una cosa per esperienza personale.

Spesso si acquistano coltelli da cucina a poco prezzo pensando di risparmiare.

Nel momento esatto dell’acquisto sicuramente un risparmio c’è, hai palesemente speso meno rispetto all’acquisto di un prodotto professionale.

Attenzione però!

Questo non vale a lungo termine.

Quanto dura un coltello da cucina pagato poco?

L’affilatura la tiene il primo mese (se possiamo parlare di affilatura data la notevole differenza con un prodotto buono) e dopo un anno è obsoleto: non taglia più e anche se lo fai affilare è facile che si arrugginisce dato che il contatto con l’acqua, e con determinati alimenti, tendono a deteriorare la lama quanto questa è composta da materiali di scarso valore.

La stessa cosa non vale per un coltello da cucina professionale.

Ho conosciuto chef professionisti che avevano lo stesso coltello da più di 10 anni e che ancora tagliava come uno nuovo.

Con la giusta manutenzione un prodotti di quelli che abbiamo visto in questo articolo dura fino a trent’anni nella cucina di un ristorante, immagina in casa.

Ecco perché vale sempre la pena di acquistare un coltello da cucina serio: conviene e si ha un prodotto di qualità.

Tra l’altro alcuni di essi non sono poi così costosi (vedi Wusthof, Zwilling, Victorinox, Sanelli).

Se ti va fammi sapere quale sarà la tua scelta.

Ci aggiorniamo con i prossimi articoli.

Lascia un commento

Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: